OPEN HOUSE ROMA 2015

OHR15_cover

9/10 maggio 2015

In occasione dell’evento annuale Open House Roma, CORTE apre le sue porte in collaborazione con  Interno 14_lo spazio dell’AIAC e Il Kino presentando “Niente da vedere”, evento articolato in tre sedi, tra l’Esquilino e il Pigneto: una mostra fotografica, un evento video e una rassegna cinematografica con tavola rotonda per indagare la trasformazione degli spazi urbani romani nelle sue diverse sfaccettature.

Niente da vedere - a CORTE - è un’installazione. Sono interviste non convenzionali ad attori che lavorano sulle criticità di questa città. Un allestimento emozionale vi catapulta in un mondo inatteso, in cui lasciarsi trasportare dalla pluralità di voci, dedicarsi all'ascolto e abbandonarsi alla convivialità, nel pieno spirito di Corte.

Prodotti da Naked City Project i video raccontano, attraverso le idee e i pensieri di chi prende parte ogni giorno attivamente a questo desiderio di rigenerazione virtuosa, la città autoprodotta. Una riflessione su come le esperienze di autogestione e autoproduzione si stiano spingendo verso la sperimentazione di forme nuove di autogoverno, facendo rete e costituendosi come modello alternativo di cura del territorio. Sono modalità innovative, più sostenibili e solidali, di organizzazione sociale e produttiva della metropoli contemporanea. Sono MUSTARD SEEDS, semi che una volta piantati bisogna avere la pazienza e la costanza di far crescere.

 


<
>